Artigianato in Italia, sempre più aperto alle nuove tecnologie

Artigiani digitali e nuove tecnologie
Artigianato e nuove tecnologie per il successo del Made in Italy

In un’epoca sempre più caratterizzata dall’avvento di nuove tecnologie sempre più avanzate, numerosi settori sono costretti a seguire tale trend. Tra questi, anche l’artigianato sta vivendo un’evidente trasformazione che non sembra avere alcun freno. Ma quali correlazioni esistono in Italia tra artigianato e tecnologia?

Artigianato, un settore in continua evoluzione

Nel corso degli ultimi anni, il settore dell’artigianato sta assumendo di nuovo un ruolo di primo piano tra le generazioni più giovani. In un’epoca di crisi ed elevata disoccupazione in Italia, ci si sta rendendo conto di quanto tale ramo possa essere valorizzato se unito a tecnologie sempre più avanzate. Un’idea molto allettante per fare in modo che l’occupazione giovanile finalmente cresca, in una sorta di controtendenza. Secondo vari attenti studi, i cosiddetti artigiani digitali stanno dando vita ad un qualcosa di simile ad una rivoluzione silenziosa, con tanta voglia di lavorare a mano come un tempo. D’altronde, la manualità è sempre stata uno degli autentici punti di forza del Made in Italy e sembra pronta a tornare ad esserlo.

Artigianato e tecnologia, un connubio sempre più soddisfacente

Negli ultimi anni, due rami come artigianato e tecnologia appaiono sempre più vicini. Ad esempio, nel settore della moda viene utilizzato con grande frequenza lo scanner 3D, così come la creazione dei vestiti su misura viene favorita grazie al digital mirror. Stiamo parlando di strumenti informatici molto sofisticati, ma capaci di far crescere la produttività anche di grandi aziende. Lo stesso discorso può essere fatto per il settore orafo, con laser e stampanti 3D pronti ad una diffusione estremamente ampia anche tra gli utenti meno esperti. Le società che hanno scelto di affidarsi a questo moderno sistema stanno facendo segnare un netto miglioramento dal punto di vista finanziario, con un incremento della produttività e della rilevanza su scala nazionale. In pratica, si tratta di un riuscito mix di tradizione e innovazione, capace di riproporre l’Italia quale leader nell’artigianato e di mettere in circolazione prodotti in grado di rinnovare il mercato anche a livello internazionale.

Come funziona una stampante 3d:

Come funziona uno scanner 3D:

L’importanza del marketing per la diffusione di prodotti a mano di primissima categoria

Al giorno d’oggi, buona parte del successo di un qualsiasi prodotto è determinata dalla sua promozione. Bisogna dare vita a campagne di marketing capaci di attrarre una clientela molto vasta, con un investimento anche abbastanza cospicuo nel comparto relativo alla comunicazione. Anche le PMI e gli artigiani devono aprirsi al marketing digitale.

L’artigianato tecnologico italiano può trovare nuova linfa anche grazie a metodi tutti ancora da scoprire, con prodotti da mettere in mostra sul Web e soprattutto sui social network, autentici canali preferenziali per il successo di ogni realtà privata o aziendale. La realizzazione di una pagina Facebook o di un profilo Instagram o Google+ può fare sicuramente la differenza, con la conseguente opportunità di diffondere ogni articolo e di scegliere le giuste tecniche di marketing e progettare strategie di web marketing efficaci per le PMI.

Lo sviluppo di una piattaforma di e-commerce pienamente efficiente non è più soltanto un mezzo accessorio, ma una corsia preferenziale verso grandi soddisfazioni. Ed è anche così che la nuova unione tra artigianato e tecnologia in Italia può garantire una crescita costante, senza restare fine a se stesso. Per una corretta valorizzazione del Made In Italy del 2000, ci vuole anche questo.

Articoli correlati

Artigianato e nuove tecnologie cosa cambia nel made in italy